Home » CBD News » Gli assistenti di volo sono stati messi in guardia: attenzione ai prodotti a base di CBD
assistenti di volo sono stati messi in guardia attenzione ai prodotti a base di CBD

Gli assistenti di volo sono stati messi in guardia: attenzione ai prodotti a base di CBD

Anche se sono diventati molto popolari e legali in molti posti, i prodotti a base di CBD possono causare problemi seri. Infatti, potrebbero far risultare positivi i test antidroga, e questo potrebbe portare al licenziamento.

Sai, il CBD è ovunque oggi. Dopo essere stato depenalizzato nel 2018 negli Stati Uniti, è diventato un business da miliardi di dollari. Si trova in oli, capsule, caramelle gommose, bevande, e persino in prodotti di bellezza. E la cosa migliore? Non ti fa “sballare” come la marijuana, ma ha molti potenziali benefici per la salute, come ridurre l’ansia e migliorare il sonno.

Ma c’è un problema per gli assistenti di volo. Anche se il CBD è legale e non psicoattivo, alcuni prodotti potrebbero contenere tracce di THC, la sostanza che ti fa “sballare” come la marijuana. E i test antidroga cercano proprio il THC.

Il sindacato degli assistenti di volo ha lanciato l’allarme: “Non fidatevi ciecamente dei prodotti a base di CBD. Potrebbero farvi risultare positivi ai test antidroga”. E non c’è modo di sapere quanto CBD si possa consumare senza rischiare di risultare positivi.

In Canada, addirittura, hanno messo al bando l’uso della cannabis per gli assistenti di volo e altri lavoratori critici per la sicurezza dell’aviazione, dopo che la droga è stata legalizzata nel paese.

Quindi, se sei un assistente di volo, fai attenzione. Il CBD potrebbe non essere la carta “esci dalla prigione gratis” che pensavi. Gli assistenti di volo sono stati avvertiti, e ora anche tu lo sei!

Gabriella Creaturini

Nutrizionista e appassionata di prodotti naturali.

Leave a Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Olio di CBD per trattare la broncopneumopatia cronica ostruttiva? Ecco cosa dice questa ricerca

Qual è il momento migliore della giornata per assumere l’olio di CBD?

Cos’è successo al 33° Raduno Annuale dell’International Cannabinoid Research Society (ICRS)? Quali sono le nuove scoperte a tema CBD?