Home » CBD News » Dovrei assumere CBD o melatonina prima di dormire?
Dovrei assumere CBD o melatonina prima di dormire

Dovrei assumere CBD o melatonina prima di dormire?

Avete provato a fare un bagno rilassante, a interrompere l’abitudine caffeina alle 3 del pomeriggio e a resistere all’impulso di TikTok per tutta la notte (un’impresa già di per sé), tutto in nome di una buona notte di sonno? Delle volte quei rimedi naturali non bastano. Grazie ai 64 miliardi di euro che il mercato dei sonniferi incassa ogni anno, abbiamo la nostra scelta di integratori naturali per il sonno che promettono un biglietto di sola andata per il mondo dei sogni.

Ma quali sono i migliori che le persone dovrebbero aggiungere alla loro lista di rimedi naturali per dormire meglio? Il CBD e la melatonina ovviamente. La domanda che sorge spontanea è la seguente: meglio il CBD o la melatonina contro l’insonnia? Abbiamo fatto delle ricerche ed alcuni esperti sono riusciti a mettere a tacere il dibattito sul sonno.

Cos’è il CBD?

Dalla cura della pelle ai prodotti per il benessere e ai trattamenti per cani, non c’è dubbio che il CBD sia ovunque. Ciò che una volta era un supplemento controverso e caldo di discussione ora è un fenomeno mainstream, addirittura alla moda. Ma cos’è davvero il CBD e perché viene pubblicizzato come elisir per tutti i mali? “Il CBD, o cannabidiol, è uno dei cannabinoidi trovati nella pianta di cannabis”, ha spiegato Chester Wu, MD, un medico doppiamente certificato in psichiatria e revisore di medicina del sonno presso Rise Science. “I cannabinoidi sono composti chimici che si legano ai recettori del tuo sistema nervoso centrale e interagiscono con il sistema endocannabinoide del tuo corpo. Il CBD non è la parte psicotropa della cannabis che ti fa sentire euferorico – quello è il tetraidrocannabinolo, o THC. Il CBD è noto per farti sentire rilassato e meno ansioso, e potrebbe avere alcune proprietà analgesiche”.

Cos’è la melatonina?

Che tu sia uno degli 84 milioni di europei che faticano ad avere un sonno di qualità o meno, probabilmente avrai sentito parlare della melatonina e avrai letto che regola il ciclo naturale di sonno-veglia del corpo, ma cosa significa questo in realtà? “La melatonina è un ormone che viene prodotto nel tuo cervello per aiutare a preparare il tuo corpo al sonno”, ha descritto il dott. Wu. “Abbassa la temperatura del corpo, la pressione sanguigna, gli ormoni dello stress, aiutandoti ad addormentarti. La melatonina come integratore per il sonno può anche essere prodotta in laboratorio e confezionata. Troviamo dalle gomme allo spray, dalle creme alle capsule. In forma di supplemento, la melatonina può provocare sonnolenza”.

Quale prendere come rimedio per dormire?

Non esiste una soluzione unica per tutti. “La risposta dipenderà dai problemi sottostanti che potrebbero causare problemi di sonno”, ha dichiarato Po-Chang Hsu, MD, un esperto di contenuti medici presso Sleeping Ocean. “Se una persona ha problemi di sonno a causa di ansia, stress cronico, pensieri correnti o dolore, può provare il CBD. Tuttavia, se non riesce a dormire a causa di un programma inconsistente, lavoro notturno o jet lag, dovrebbe provare la melatonina, poiché funziona con l’orologio interno del corpo”. Tom Greenspan, un esperto del sonno e allenatore della scienza del sonno e cofondatore di VS Mattress, ha concordato: “Dipende dalla persona. La melatonina è più adatta alle persone con jet lag o disturbi da lavoro notturno. Il CBD può essere più utile per coloro con problemi di ansia o insonnia, a causa dei suoi effetti calmanti e antinfiammatori”.

In altre parole, la melatonina e il CBD non hanno la stessa funzione. La melatonina agisce come ormone prodotto naturalmente dal corpo che dice al corpo che è tempo di andare a dormire, mentre il CBD non dice al corpo di dormire, ma aiuta la mente e il corpo a rilassarsi, il che è promettente per le persone che non riescono a dormire a causa di stress, insonnia, ecc.

Allora adesso potresti chiederti perché non prenderli entrambi? “Entrambi sono integratori popolari che possono aiutare a indurre un sonno più profondo”, ha affermato il dott. Sherpa, un medico olistico presso Nature’s Rise. “C’è un grande dibattito su quale sia più efficace, ma si completano a vicenda. Quando vengono utilizzati insieme, il CBD e la melatonina possono avere effetti potenziati. La ricerca ha riscontrato che l’uso combinato di CBD e melatonina ha non solo portato a un sonno più profondo, ma anche migliorato la durata complessiva del riposo”.

James Oliver, un ricercatore e fondatore di Hey Mattress, ha anche consigliato di prendere sia CBD che melatonina come strategia efficace per migliorare la qualità del sonno: “L’olio di CBD è conosciuto per avere effetti calmanti sul corpo, che possono aiutarti a rilassarti e addormentarti più facilmente. D’altra parte, prendere la melatonina prima di andare a letto può aiutare a ripristinare rapidamente [il ciclo veglia-sonno] così da addormentarsi più velocemente e restare addormentati più a lungo durante la notte”. Prima di prendere CBD, melatonina o una miscela di entrambi, assicurati di discutere le opzioni con il tuo medico per decidere quale metodo sia il migliore per te, nonché la posologia.

Ci sono dei contro nell’assunzione di CBD o Melatonina?

CBD

Anche se CBD e melatonina hanno chiaramente dei vantaggi come rimedi per dormire meglio, ci sono alcuni svantaggi che vale la pena menzionare. Il dott. Wu ha fatto notare che il CBD non è regolamentato dalla Food and Drug Administration (FDA), quindi è importante acquistare CBD da una fonte affidabile (raccomandiamo Crystalweed). Identificare la dose esatta che è giusta per te può essere difficile poiché non è regolamentato dalla FDA e i prodotti possono essere inconsistenti. Inoltre, il dott. Sherpa ha detto che il CBD può interferire con alcuni farmaci, quindi è importante ribadire l’importanza di consultare un medico prima di assumere il CBD.

Melatonina

Per quanto riguarda la melatonina, il dott. Wu ha menzionato che la FDA la classifica come un supplemento dietetico, quindi non ci sono regole o linee guida rigorose che la regolamentano. “Poiché la quantità di melatonina e il momento in cui la si prende possono cambiare drasticamente gli effetti, senza una chiara guida su queste cose, è facile continuare a sbagliare quando la si assume prima di dormire”, ha detto. Inoltre, la FDA è ancora indecisa sulla sicurezza dell’uso a lungo termine dei supplementi con melatonina. Infine, secondo Greenspan, gli effetti collaterali potenziali della melatonina includono mal di testa, nausea, vertigini e difficoltà a svegliarsi al mattino.

Si prega di consultare un medico o un professionista della salute mentale prima di iniziare qualsiasi trattamento. Si raccomanda sempre di chiedere il parere del proprio medico o di un altro professionista sanitario qualificato in caso di domande relative a una condizione medica o mentale. Non ignorare mai il parere medico professionale.

Marco Cinofilini

Proprietario di un’erboristeria e sostenitore del CBD come rimedio naturale per trattare diverse condizioni di salute.

Leave a Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 potenziali effetti collaterali dell’olio di CBD per cani: leggi questo prima di utilizzarlo

Olio di CBD per trattare la broncopneumopatia cronica ostruttiva? Ecco cosa dice questa ricerca

Qual è il momento migliore della giornata per assumere l’olio di CBD?